Speciali

Nuovi prodotti

Informazioni

Protettivi e Quick detailer

Oltre alla lucidatura è necessario usare anche i giusti prodotti per proteggere la carrozzeria e le altre superfici.

Spesso spieghiamo ai nostri studenti che la carrozzeria è come la pelle umana: ha dei pori. Quindi dopo aver pulito, decontaminato e lucidato ogni superficie è necessario "tappare" questi pori col prodotto giusto per proteggere a...

Oltre alla lucidatura è necessario usare anche i giusti prodotti per proteggere la carrozzeria e le altre superfici.

Spesso spieghiamo ai nostri studenti che la carrozzeria è come la pelle umana: ha dei pori. Quindi dopo aver pulito, decontaminato e lucidato ogni superficie è necessario "tappare" questi pori col prodotto giusto per proteggere a lungo contro gli agenti esterni.

Di qualsiasi protettivo parliamo, diamo per scontato che protegga contro il sole, i raggi UV, l'invecchiamento, gli agenti atmosferici, le piogge acide, gli escrementi di volatili o insetti ecc..

Come saprai esistono varie categorie di protettivi e noi abbiamo cercato di dividerle così:

Cere naturali: sono prodotti con una base di di cera di carnauba, cera d'api o cera montana (mountain wax) e sono generalmente le più semplici da utilizzare. Hanno il vantaggio di rendere più belli e profondi i colori caldi ma hanno il difetto di durare poco (si parla di alcuni giorni o al max qualche settimana)

Sigillanti sintetici: sono prodotti con una base chimica differente, basata spesso su teflon, PTFE, polimeri e sigillanti sintetici vari. Hanno la capacità di legarsi in maniera molto più tenace alle superfici e pertanto tendono a durare molto di più (di solito di alcuni mesi). A differenza delle cere hanno un effetto gloss maggiore ma una minore influenza sulla profondità dei colori caldi

Protettivi nanotecnologici: basati su composti a base di silicio, quarzo, grafite, grafene, titanio, ceramica e simili. Creano un legame duraturo sulla vernice e riescono addirittura a donare anni di protezione. Creano un impercettibile spessore che da anche un aiutino contro la formazione di micrograffi da lavaggio

Spray:tutti i protettivi di cui abbiamo parlato fino ad ora sono disponibili anche in versione spray. Questo generalmente rende più semplice l'applicazione del prodotto ma a discapito della durata. Sono prodotti destinati a chi vuole la vita semplice o vuole mantenere periodicamente il risultato del protettivo di base applicato precedentemente. A questa categoria si aggiungono i quick detailer che sono prodotti per la pulizia rapida delle superfici, ma che possono anche essere usati come lubrificanti in fase di asciugatura o di decontaminazione con claybar.

Altro

Protettivi e Quick detailer Ci sono 51 prodotti.

Sotto-categorie

  • Cere Naturali

    Come abbiamo spiegato nella sezione dei protettivi, esistono vari modi per proteggere l'auto dagli agenti atmosferici, lo smog e dall'invecchiamento.

    Utilizzare una cera naturale è il metodo più antico e forse è ancora il metodo più piacevole per gli appassionati dell'auto.

    Le cere naturali sono mix di resine e olii naturali mescolati insieme per creare liquidi, spray, creme o paste destinate a creare uno strato idrorepellente sulla carrozzeria. La resina più famosa è la carnauba dalla quale hanno preso il nome molte delle cere più famose.

    Anche se ti consigliamo di fare riferimento sempre alle istruzioni del produttore, generalmente le cere si applicano tramite una spugnetta in uno strato molto sottile... si attende circa un quarto d'ora e si rimuove con un panno in microfibra asciutto.

    Pregi e difetti delle cere naturali? Tra i vantaggi troviamo il fatto che generalmente sono prodotti facili da applicare e che rendono particolarmente profondi i colori caldi delle auto come il giallo, il rosso, il blu ecc.. Tra i difetti invece annoveriamo il fatto che sono poco durature e che risentono facilmente dei prodotti chimici aggressivi contenuti nei prodotti del lavaggio se non siamo attenti nella scelta.

  • Sigillanti Sintetici

    Tra i vari modi e prodotti per proteggere la carrozzeria dell'auto troviamo anche i sigillanti sintetici.

    Questi ultimi a differenza delle cere naturali sono più complessi ed evoluti e contengono sostanze che non solo li rendono più performanti ma anche più resistenti nel tempo.

    Alcuni di questi prodotti vengono additivati da teflon (PTFE).

    Lo scopo è il medesimo delle cere, ovvero creare uno strato protettivo idrorepellente che impedisce agli agenti esterni di attecchire alla vernice.

    Pregi e difetti dei sigillanti sintetici? Tra i pregi segnaliamo che durano molto di più di una cera naturale a discapito purtroppo dell'effetto estetico che è meno "caldo" e più simile al vetro. L'applicazione di solito è solo leggermente più complessa delle cere.

  • Nanotecnologia

    Nel settore dei protettivi per auto non possiamo non citare i prodotti concepiti in nanotecnologia.

    La nanotecnologia studia le molecole di dimensioni molto piccole e come esse possano agganciarsi alle superfici. Questi studi hanno portato allo sviluppo di protettivi molto durevoli rispetto alle cere naturali o ai sigillanti.

    I protettivi nanotecnologici garantiscono una durata nettamente superiore perchè creano una barriera più solida e chimicamente inattaccabile.

    I sigillanti nanotech NON sono antigraffio (come qualcuno asserisce), ma essendo molto duri e scorrevoli possono ridurre la formazione di PICCOLI graffi da lavaggio di un 50% circa.

    In definitiva i protettivi nano, sono i prodotti più avanzati sul mercato, durano anni, sono più resistenti ai prodotti chimici... ma hanno dei difetti?

    L'unico difetto (se così lo vogliamo chiamare) riguarda la difficoltà di applicazione. Ricordiamo che si ha a che fare con un prodotto che fa spessore ed è molto duro, quindi se si dovessero lasciare degli eccessi di prodotto non correttamente rimossi, si rischierebbe di dover ricorrere alla carteggiatura per rimuoverli. Pertanto consigliamo questo genere di protettivi a chi già ha dimestichezza in questo campo

  • Quick Detailers e Spray

    La tecnologia va avanti e quindi col tempo sono venute fuori altre tecniche di applicazione dei protettivi.

    Oggi infatti è possibile avere a disposizione cera spray, sigillante spray e addirittura sigillante nanotecnologico spray.

    Hai capito bene, la stessa tecnologia di cere, sigillanti e nanotech in formato spray.

    Il vantaggio? sicuramente il formato spray garantisce una maggiore semplicità di applicazione.

    Svantaggi? Anche se abbiamo ottimi risultati, notevole idrorepellenza ecc... abbiamo generalmente una minore quantità di materia prima all'interno del prodotto che di solito significa una minore durata.
    Poco male se pensiamo che l'applicazione semplificata snellisce i tempi di applicazione quindi non sarà uno stress esagerato riapplicare più spesso il protettivo!

per pagina
Mostrando 1 - 36 di 51 articoli
Mostrando 1 - 36 di 51 articoli